Needle Napoli: Mappatura partecipata del territorio di Marigliano

Mappatura partecipata del territorio di Marigliano:
Partecipa ed individua le aree in disuso degradate e/o a rischio. Recupero e riappropriazione può significare disincentivare la formazione di nuovi disastri ambientali oltre che restituire spazi alla collettività.

 

Un altro ago è stato piantato!
l’esperienza della piattaforma di crowdmapping (mappatura condivisa) al Marigliano in Jazz è stata inaspettatamente produttiva e ricca. 
Grazie al contributo dei cittadini e della pubblica amministrazione (nella figura del sindaco e di membri della giunta e del consiglio comunale) abbiamo raccolto importanti informazioni ed idee sulle aree sottoutilizzate ed abbandonate del territorio, ponendo le basi per l’inizio di una nuova sfida e nuove progettualità a Marigliano!

Ringraziamo di cuore tutte le persone che hanno partecipato e che si sono mostrate interessate alla nostra iniziativa, in particolare agli organizzatori del Marigliano in Jazz (Saverio Sodano e la sua instancabile ‘crew’), che da dieci anni lavorano con invidiabile dedizione per la buona riuscita del festival; alla Vicepresidentessa del Consiglio comunale Antonella Uras, l’Assessore all’urbanistica Arch. Giuseppe Napolitano e soprattutto al Sindaco Antonio Carpino, che non solo si sono mostrati estremamente disponibili ad ascoltare le nostre idee e progetti, ma con passione e precisione hanno partecipato, raccontandoci il territorio e segnalando aree ed edifici da recuperare, contribuendo in modo decisivo alla nostra iniziativa.
E’ stato bello condividere con voi, continueremo ad esserci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *